LIBRIAMOCI

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

alt

Il nostro Istituto, aderendo anche quest'anno all'iniziativa "Libriamoci", promossa dal Ministero della Pubblica Istruzione e dal Ministero dei Beni Culturali per liberare la lettura nelle scuole, ha organizzato nella settimana dal 26 al 31 ottobre momenti di lettura ad alta voce che hanno coinvolto tutti gli alunni: dai più piccini dell'Infanzia ai più grandi della Scuola Secondaria.

Il piacere della lettura nasce nell'infanzia ed è proprio da lì che occorre fare in modo che si sviluppi un rapporto positivo con il libro, uno scrigno da svelare, facendo vivere la lettura non come imposizione, bensì come attività piacevole: "Il verbo leggere non sopporta l'imperativo" (F. Rodari). Il libro e la lettura sono infatti esperienze piacevoli, gratificanti ma anche occasioni di riflessione, di conoscenza e di crescita importanti e necessarie alla costruzione della personalità: ogni libro diventa possibilità di incontrare emozioni, sentimenti, realtà e di coltivare l'immaginazione. Questo lo spirito che ha sorretto le iniziative realizzate nei diversi ordini di scuola e che hanno visto il coinvolgimento sia di insegnanti in servizio che di insegnanti che hanno già prestato servizio nella Scuola, ma anche di lettori esterni ossia, nella maggior parte dei casi,  gli stessi autori dei libri letti. Infatti gli alunni hanno ascoltato la lettura coinvolgente ed emotiva sia di fiabe e romanzi noti e di lavori nati nella scuola sia di pagine di opere di autori calabresi e locali.  Ripercorriamone alcune tappe!!!

SCUOLA INFANZIA CURINGA

I bambini hanno ascoltato, per voce dell'insegnante Maria Sgromo, la lettura di "Pigi" (storia di una goccia d'acqua), libro che è nato proprio nella scuola, alcuni anni fa, frutto di un'intensa attività didattica che ha coinvolto alcuni bambini di cinque anni e di cui l'insegnante Sgromo ne è stata coordinatrice.

alt

alt

alt

alt

alt

SCUOLA PRIMARIA CURINGA

Le classi prime e terze della scuola primaria di Curinga sono rimasti con il fiato sospeso e meravigliati ascoltando la voce di lettori esterni. I bambini di prima hanno ascoltato la fiaba di Cappuccetto Rosso letta dall'insegnante Maria Sgromo, che ha già prestato servizio nella stessa scuola. Le classi terze hanno invece ascoltato il prof. Elia Gullo, che ha letto ma anche raccontato alcuni stralci del suo ultimo romanzo, " Sole Nato". Il suo dire è andato indietro negli anni, ai tempi della "Ruga", della solidarietà del vicinato, dei sacrifici che facevano i genitori per un pezzo di pane e dei sacrifici che facevano anche i bambini per recarsi a scuola in altri paesi e a piedi. Un invito quindi ad apprezzare le cose presenti senza dimenticare il passato, ma soprattutto un incitamento all'istruzione come unica strada che rende liberi.

alt

alt

alt

alt

 

SCUOLA SECONDARIA CURINGA E ACCONIA

Tutti gli alunni sono stati coinvolti in diversi momenti di lettura ad alta voce condotta da insegnanti in servizio e da lettori esterni.

 

Gli alunni delle prime classi hanno ascoltato attentamente e pieni di curiosità la voce della prof.ssa Rita Scalzo che ha letto alcune fiabe tratte dalla raccolta "Re Pepe e il vento magico" dell'autore calabrese Letterio di Francia, nella traduzione italiana di Bianca Lazzaro, fiabe che custodiscono gelosamente i valori, le tradizioni e il sapere della nostra terra.

alt

alt

alt

 

 

Gli alunni delle seconde sono state coinvolte, allo stesso modo, nella lettura appassionata di alcune fiabe di Letterio di Francia ma nella versione in vernacolo, lettura condotta in maniera accattivante da una lettrice esperta, la prof.ssa Giovanna Villella.

alt

alt

alt

alt

alt

alt

 

 

Gli alunni delle terze classi hanno, invece, ascoltato la voce del prof. Pasqualino Bongiovanni che ha viaggiato nel suo libro di poesie "Al sud delle cose", ripercorrendo le varie fasi del viaggio geografico e morale che la stessa raccolta gli ha fatto intraprendere.

alt

alt

 

Gli alunni delle seconde e terze classi di Curinga sono stati, poi, catturati dalla lettura del "Piccolo Principe" condotta in maniera sentita e profonda dalla prof.ssa Rita Scalzo. La scelta è caduta su "Il piccolo principe", perchè è un libro che, in maniera semplice, è capace di farci vedere tutto chiaramente e di farci rendere conto dell'amore che portiamo dentro per indurci a manifestarlo senza paura. Ci invita, insomma, a riflettere sul fatto che, per vivere in armonia con se stessi e con gli altri e per migliorarsi e crescere veramente, bisogna recuperare il contatto con le cose davvero significative: l'amicizia vera e disinteressata è il valore più grande.

alt

alt

alt