FAI MARATHON A CURINGA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

alt

Un caldo sole autunnale ha accarezzato l'insolita maratona che si è svolta per le strade di Curinga, sabato 17 ottobre u.s.. Si è trattato della maratona della bellezza, "la maratona che si corre con gli occhi", che il FAI (Fondo Ambiente Italiano), nella giornata FAI d'AUTUNNO 2015 (FAI MARATHON) ha lanciato a Curinga, che è stata appunto inserita tra le 130 città da riscoprire.

E così Curinga ha aperto le sue porte a centinaia di persone che, accompagnate da alunni della Scuola Media dell'Istituto Comprensivo in veste di "Apprendisti Ciceroni", affiancati in ciò da altri alunni del Liceo Classico "F. Fiorentino" di Lamezia Terme, hanno ammirato le straordinarie opere d'arte e della natura, ascoltando curiosità e informazioni storico-artistiche rese loro dai Ciceroni. La maratona ha toccato i luoghi di maggiore interesse del territorio, di cui rappresentano identità, storia e tradizione: dalle Terme Romane all'Eremo di Sant'Elia, dal Platano orientale al Convento di Sant'Elia e Santuario di Maria SS. del Carmelo, dalla Chiesa dell'Immacolata alla Chiesa Matrice. Gli stessi alunni dell'Istituto Comprensivo hanno ripercorso le diverse tappe sempre con la guida dei loro compagni, "da turisti a casa nostra", riuscendo a vedere con occhi diversi quei luoghi che la quotidianità ci ha abituato a non vedere più con attenzione. E' stata una giornata intensa, ricca di emozioni nella quale la storia, l'ambiente e la cultura di Curinga si sono aperti a quanti non la conoscevano per farle trovare respiro e farla uscire così da quello stato di sonnolenza che caratterizza tante altre realtà calabresi.

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt

alt alt