PROGETTO SCUOLA-FERROVIA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

alt

Percorrendo il suo avventuroso e interessante viaggio, il progetto "Scuola-Ferrovia" è giunto, venerdì 8 maggio u.s., alla tappa conclusiva quando, nell'aula magna dell'Istituto Comprensivo Statale di Curinga, si è svolta la premiazione degli alunni partecipanti.

 

Il progetto organizzato dal DLF (Dopo Lavoro Ferroviario) di Lamezia Terme con il Patrocinio dell'Associazione Nazionale DLF ha coinvolto gli alunni delle terze classi della scuola secondaria di Curinga con l'obiettivo di far conoscere la storia della strada ferrata e del trasporto su rotaia e l'incidenza che essa ha avuto sulla storia economica, sociale e politica del nostro paese. L'illustrazione degli aspetti storici, tecnologici e strutturali del treno ha riguardato il primo momento del progetto, mentre l'aspetto tecnico e strettamente funzionale è stato oggetto della seconda fase dell'attività, quando gli alunni hanno visitato la stazione ferroviaria di Lamezia Terme e le sale operative, per vedere da vicino e capire quindi il funzionamento del treno e di una stazione nonché il lavoro e le responsabilità di chi vi opera. Così, ben preparati ed entusiasti, gli alunni hanno raggiunto a bordo del treno Freccia Argento la Stazione ferroviaria di Napoli, per visitare il Museo Nazionale delle ferrovie di Pietrarsa, realizzato proprio laddove sorgeva il reale opificio borbonico, specializzatosi a partire dal 1875 come fabbrica di locomotive a vapore. Esplorare i padiglioni che lo compongono e ammirare le locomotive ivi presenti, ha significato ripercorrere la storia del nostro paese tra Otto e Novecento, a partire dalla ricostruzione del primo convoglio della Napoli-Portici, la prima linea ferroviaria italiana inaugurata nel 1839. Conclusa l'avventura, i ragazzi si sono messi all'opera e, facendo tesoro di tutto ciò che avevano visto e appreso, hanno realizzato disegni e relazioni relative all'esperienza fatta e alla storia del treno inserita nel più ampio contesto della nostra storia nazionale. La presentazione dei lavori e la premiazione degli alunni da parte dei referenti del progetto ha suggellato in maniera allegra e festosa un'esperienza che è stata fondamentale per la crescita culturale dei nostri ragazzi, che hanno così potuto arricchire le loro conoscenze, ma anche maturare comportamenti consapevoli.

Un particolare ringraziamento va al DLF di Lamezia Terme che ha reso possibile questo viaggio nel passato e presente della nostra storia regionale e nazionale, facendo scoprire ai nostri ragazzi degli aspetti che altrimenti sarebbero rimasti sconosciuti.

P.S. Sempre nella stessa mattinata dell'8 maggio, gli alunni delle terze classi di Curinga hanno incontrato gli agenti della Polizia Ferroviaria di Reggio Calabria in merito al progetto "Sicurezza in ambito ferroviario". L'iniziativa promossa dal Ministero dell'Interno, sulla scorta degli incidenti che coinvolgono sempre più gli alunni che frequentano la scuola media e superiore, è stata accolta dal Ministero dell'Istruzione per sensibilizzare i giovani ad assumere comportamenti corretti e rispettosi della loro stessa vita. La dott.ssa Falduto, rappresentante dell'Ufficio scolastico, nel presentare il progetto, ha sottolineato come il loro intervento presso la nostra scuola non sia casuale ma coerente con il percorso fatto all'interno del progetto "Scuola-Ferrovia". La parola, poi, è passata agli agenti che, con l'ausilio di slides e filmati realizzati da  alunni, hanno presentato i pericoli in cui ci si imbatte nelle stazioni e sui treni, soffermandosi sui comportamrnti scorrenti e avventati assunti dai giovani, quali l'attraversamento dei binari, il superamento della linea gialla, l'indossare sempre gli auricolari, comportamenti che il più delle volte portano alla morte. "Occhio ragazzi!".

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt